Il riformatore del mondo

Venerdì 02 Marzo 2018, inizio ore 20:30 - Teatro Foce, Lugano

Il riformatore del mondo è un uomo segregato in casa, ormai vecchio, stanco e sordo. Un intellettuale, ipocondriaco dall'aspetto grottesco. Riceverà una laurea honoris causa, per aver scritto un famoso trattato su come salvare il mondo, tradotto in trentotto lingue e premiato dall'intellighenzia e dalle università. L'ambito riconoscimento è però la prova che nessuno ha letto il suo saggio, in quanto, nello stesso, egli sostiene che per migliorare il mondo bisognerebbe eliminare gli uomini dalla faccia della terra. Costretto all’immobilità, domina la sua casa come un relitto beckettiano, sparlando inesorabilmente di tutto. Scaglia la sua mostruosità di pensieri sulla sua compagna, che lo accudisce con dedizione e che lo serve come una schiava. Il riformatore del mondo è un vecchio delirante che si atteggia a coscienza del pianeta degradato e a nuovo ordinatore di questo caos. Il vecchietto malmostoso decompone tutto ciò che vediamo e conosciamo. Più maledice il mondo e più si percepisce che ha bisogno di un mondo diverso e il suo modo per esprimere il disastro in cui viviamo è sempre esilarante. Come quasi tutte le opere di Bernhard, Il riformatore del mondo è quasi un monologo, dove la parola è la vera protagonista in scena.

Teatro Foce - Lugano