Il lago dei cigni

Venerdì 16 Marzo 2018, inizio ore 20:30 - Palazzo dei Congressi, Lugano

Il Lago dei Cigni
balletto in due atti e quattro scene su musiche di P.I. Tchaikovsky
coreografia: Stefania Ballone
scenografia: Marco Pesta
lighting designer: Valerio Tiberi

Il Lago dei Cigni del Balletto di Milano

È il balletto d’eccellenza del repertorio classico: il Lago dei Cigni, titolo che gode di una lunga tradizione e ancora oggi ricco di fascino. L'appassionante storia di Odette, fanciulla cigno vittima dell'incantesimo che solo l'amore vero potrà spezzare, è presentata dal Balletto di Milano in una nuova produzione firmata da Stefania Ballone, coreografa anche per La Valse di Ravel al Teatro alla Scala dove è danzatrice.

Sogno e magia sulla riva del lago, il luogo incantato della storia d’amore impossibile tra il principe e il Cigno, con i colori e le atmosfere che hanno ispirato la musica, grandiosa e coinvolgente, di Tchaikovsky. Una rilettura completa del capolavoro della letteratura ballettistica e musicale poiché il Lago dei Cigni è fiaba, musica e simbolismo intelligente.

Il Balletto di Milano. Ambasciatore della danza italiana con i suoi straordinari spettacoli in tutto il mondo, è considerato tra le realtà di maggior livello artistico. È diretto da Carlo Pesta, riconosciuto e sostenuto da MIBACT, da Regione Lombardia e Comune di Milano dove ha sede. Collabora con tutti i più prestigiosi teatri, fondazioni liriche e festival e nella sua storia compaiono numerosissimi nomi di artisti, coreografi e registi di fama mondiale.

La storia.
Atto I
Prima scena. Il principe Siegfried festeggia coi suoi amici il suo compleanno. Giunge la regina madre, che esorta il figlio a trovare una sposa tra le ragazze che lei ha invitato al ballo del giorno dopo. Alla sua uscita, le danze riprendono e al tramonto uno stormo di cigni appare nel cielo. Il principe Siegfried e i suoi amici decidono di andare a caccia.

Seconda scena. Sulle acque di un lago nuotano i cigni, in realtà bellissime fanciulle stregate dal malvagio Rothbart, che possono assumere forma umana solo la notte. Giunge Siegfried che prende la mira, ma in quel momento i cigni si trasformano in fanciulle. La loro regina, Odette, narra al principe la loro triste storia, spiegando che solo una promessa di matrimonio potrà sciogliere l’incantesimo che le tiene prigioniere. Siegfried, incantato dalla bellezza di Odette, le giura eterno amore nonostante l'incantesimo. È l'alba e le fanciulle vengono nuovamente trasformate in cigni.

Atto II Prima scena. Siegfried e la regina madre accolgono gli invitati e iniziano i festeggiamenti.

Gli squilli di tromba annunciano l’arrivo delle ragazze aspiranti pretendenti del principe, ma Siegfried si rifiuta di scegliere. Uno squillo di tromba annuncia l'arrivo di nuovi ospiti. Si tratta del mago Rothbart e della figlia Odile, sosia di Odette: l’intento del mago è quello di far innamorare Siegfried di Odile, in modo da mantenere per sempre Odette in suo potere. Con il suo fascino, Odile riesce a sedurre Siegfried, che la presenta a sua madre come futura sposa. Rothbart esulta e Siegfried, resosi conto dell’inganno, disperato si precipita nella notte alla ricerca di Odette.

Scena seconda. Odette, morente, piange il destino crudele che l'attende. Siegfried arriva da lei tentando di salvarla, ma una tempesta si abbatte sul lago e le sue acque inghiottono i due amanti.

Finita la bufera, le anime dei due si riuniscono in un'apoteosi celeste. L'incantesimo è spezzato: è la vittoria dell'amore sulla morte.

Durata spettacolo: 90' circa con intervallo

Prezzi biglietti:
- prima categoria chf 70.- riduzioni AVS /STUDENTI chf 56.- bambini fino a 12 anni chf 30.-

- seconda categoria chf 50 - riduzione AVS /STUDENTI chf 40.- bambini fino a 12 anni chf 30.-

Sconti per gruppi, scuole di danza, convenzioni

Contattare: [email protected] - tel. 078 8828106 – 091 9930224

Palazzo dei Congressi - Lugano

Altri eventi organizzati da "Lugano Ballet Theatre"

16/03/2018 ore 20:30

Il lago dei cigni